Area Privata

pagina iniziale > Acqua

L'acqua rappresenta la sostenibilità della natura, con il suo ciclo e il suo riuso naturale.

Purtroppo, molti imprenditori utilizzano questa risorsa  comune in modo privato, creando un mercato scorretto che genera mancanza di riutilizzo e grandi quantità di rifiuti (le bottiglie di plastica).




Il mercato dell'acqua minerale è l'esempio trattato nel modello dell'oligopolio di Cournot. Si tratta di un mercato a costo variabile marginale, pari a quello della sola bottiglia, e il costo fisso della concessione. Il mercato è molto remunerativo, se si considera che un litro di acqua in bottiglia costa circa quanto 1000 litri di acqua del rubinetto (circa 1 euro al metro cubo (€/ m3 ) di acqua, che equivale appunto a 1000 litri).

Si tratta inoltre di un mercato derivante da un ‘’bisogno indotto’’, sostenuto dall’incessante pubblicità che conferisce proprietà ‘’quasi miracolose’’ alla costosissima acqua imbottigliata. All'acqua minerale sono di volta in volta attribuite particolari proprietà nutritive o terapeutiche che l'acqua del rubinetto non dovrebbe possedere, tali da giustificare il costo esagerato del litro di acqua in bottiglia.

In realtà, l'acqua è incolore, inodore e insapore, anche se in natura non è acqua pura e contiene dei sali minerali o altre sostanze importanti per l'organismo, ma che andrebbero ingerite tramite il cibo piuttosto che con le bevande.

La legge italiana impone per l'acqua potabile da rubinetto controlli a frequenza quotidiana, con limiti molto più stringenti e su un numero di parametri molto più alto di quelli previsti per le acque in bottiglia, garantendo, a detta di vari geologi, una migliore qualità all'acqua del rubinetto rispetto a quella imbottigliata.

La principale voce di costo nel prezzo dell'acqua è quello del trasporto, e come nel caso degli acquedotti, anche per quelle minerali ha poco senso dal punto di vista logistico il trasporto a centinaia di chilometri, se non in altre nazioni. Le acque meno costose sono quindi quelle imbottigliate a livello locale.


Un sito in cui leggere alcune ulteriori considerazioni

http://www.imbrocchiamola.org/

 

Parte dell'articolo proviene da Wikipedia, http://it.wikipedia.org/wiki/Acqua


Powered by ReadyContent
Copyright © 2007 Giovanni Colangelo